ECONOMIA SOLIDALE – diritti del lavoro e integrazione culturale

16_dicembre_web

DOMENICA 16 DICEMBRE 2012
ore 16:00 proiezione di “L’altra faccia dell’arancia” di Federico De Musso
ore 17.00 incontro con Carmen Florea e Boubker Elhafian

c/o CPOA RIALZO viale Mancini, EX OFFICINE FERROVIARIE Cosenza

ECONOMIA SOLIDALE – diritti del lavoro e integrazione culturale
è un’iniziativa della Rete di Economia Solidale di Cosenza UTOPIE SORRIDENTI, all’interno della campagna Arance Sorridenti, una campagna di sensibilizzazione e denuncia contro lo sfruttamento della manodopera bracciantile nel Sud Italia, lavoro nero, caporalato, tensioni razziali, emergenze sanitarie.
Arance Sorridenti
, per andare oltre la denuncia e la campagna di sensibilizzazione, dimostrando concretamente che è possibile ed esiste un modo-altro di fare economia, rispettoso della dignità delle persone e del lavoro.

Un eco-sacchetto di ARANCE BIO  3,25 Kg ………………………………………. 4,00 euro

Un prezzo costruito dai consumatori della rete insieme alle produttrici (Giulia e Teresa) e ai braccianti, il  “prezzo equo” che consente:

  1. di pagare la manodopera per la raccolta (assunta con regolare contratto),
  2. alle produttrici di ricavare un reddito dalle loro terre, per non dover abbandonarle,
  3. ai consumatori di mangiare sano e biologico ad un prezzo accessibile (1,23 euro/kg)

Una “strana” alleanza tra produttori, consumatori e braccianti: l’alleanza contro la crisi.

SCOPRI COME PRENOTARE LE TUE ARANCE BIO sul blog http://arancesorridenti.wordpress.com/

Posted in eventi, Uncategorized | Leave a comment

Concerto della 99 POSSE

Posted in eventi, Uncategorized | Leave a comment

Territorio bene comune – di Alberto Magnaghi

L’intervento preparato da Alberto Magnaghi, urbanista, promotore della Società dei territorialisti, per i Colloqui di Dobbiaco svoltisi dal 28 al 30 settembre scorso.

Suolo, consumo, cementificazione, erosione di suolo, carenza di terreno e cosi via, rimandano ad una categoria di beni naturali relativi alla superficie della terra che sono alla base della riproduzione della vita: acqua (fiumi, falde, ghiacciai, laghi mari, oceani), aria, caratteri fisiografici e idrogeologici delle terre emerse (pianure, colline, montagne, coste, bacini idrografici), terreni fertili, vegetazione, fauna, foreste, fonti energetiche naturali e cosi via. Continue reading

Posted in General, Uncategorized | Leave a comment

Il nuovo cronoprogramma. Giovedì 27 si parte, finalmente?!

Posted in General, Uncategorized | Leave a comment

Rassegna stampa del 12 settembre 2012

 

Posted in rassegna stampa | Leave a comment

Cosenza area ex officine ferrovie della Calabria 10 settembre 2012

Questa mattina alla presenza della ditta incaricata della bonifica dell’amianto del direttore dei lavori delle FDC e dei vigili urbani, il funzionario della protezione civile del Comune di Cosenza , ing. Leonetti ci ha comunicato che la bonifica per step non sarebbe possibile.

Questo contrasta con quanto le associazioni dell’area ex officine ferrovie della Calabria hanno concordato con il sindaco e le altre parti interessate.

A questo punto ci chiediamo se gli impegni presi con noi dalle istituzioni competenti hanno ancora qualche valore.

Per quanto ci riguarda abbiamo già predisposto i capannoni per messa in atto del cronoprogramma come concordato con i tecnici di ASP, Ferrovie e Calabra maceri.

Richiediamo, con urgenza, un tavolo per dirimere la questione con tutti gli enti competenti.

Cpoa Rialzo, Officine Babilonia, Centro Culturale Arahma, GAS Cosenza, Mo.c.i.,

Posted in General, Uncategorized | Leave a comment

Fabbricati dell’ex deposito ferroviario: fra una settimana si avvia la bonifica dell’area

comuinicato stampa del Comune di Cosenza

31-08-2012

Si è riunito questa mattina nel salone di rappresentanza del Comune di Cosenza il tavolo tecnico operativo convocato per organizzare la fase esecutiva del progetto di bonifica a step delle coperture in eternit dei fabbricati ricadenti nell’area dell’ex deposito ferroviario di via Popilia.

Il confronto è servito a stabilire preventivamente ogni aspetto tecnico, organizzativo, logistico e di sicurezza per l’avvio dei lavori di bonifica che nella prossima settimana interesseranno gli edifici dell’ex officine in cui hanno stabilito la propria sede diverse associazioni di volontariato.

Sta dunque per essere concretizzata, su imput del sindaco Mario Occhiuto, l’attività di rilancio dell’area che, anche in futuro, con uno specifico progetto di riqualificazione, continuerà ad essere destinata ad azioni solidali.

A breve si passerà dunque a provvedere alla delimitazione della zona con l’apposizione della cartellonistica relativa ai singoli interventi.

All’incontro erano presenti il dirigente ai Lavori pubblici del Comune di Cosenza Domenico Cucunato, la vice comandante della Polizia municipale Roberta Iazzolino, il direttore del Dipartimento di prevenzione dell’Asp di Cosenza Marcello Perrelli, Alessia Loise del Dipartimento Beni Patrimoniali della Regione Calabria, il direttore del Dipartimento Arpacal di Cosenza Emilio Rosignuolo, Luigi Caravita e Andrea Pellicori della Calabria Maceri e Servizi Spa, Francesco Notarianni e Nicola Buoncristiano delle Ferrovie della Calabria.

Autore: Iole Perito

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

«Via alla bonifica solo dopo aver superato i problemi tecnici»

da corrieredellacalabria.it

L’avvocato della Calabra Maceri chiarisce: «Il comune di Cosenza non svolge un ruolo di mediazione, perché non ce n’è bisogno»

«Via alla bonifica solo dopo aver superato i problemi tecnici»

«Tra la Calabra Maceri e le Ferrovie non c’è alcun contenzioso, i lavori di bonifica dell’area ex Ferrovie partiranno quando saranno superati i problemi di ordine tecnico e procedurale e il comune di Cosenza non sta svolgendo alcun ruolo di mediazione perché non ce n’è bisogno». In modo asettico e professionale l’avvocato Luigi Caravita, che cura gli interessi della ditta chiamata a rimuovere l’amianto presente nell’area occupata, spiega le ragioni del ritardo sulla road map immaginata dal sindaco Occhiuto e definisce i ruoli in questa partita. Che resta ancora incerta, pure se con fatica i vari soggetti sono impegnati nel superamento delle difficoltà. Resta, per esempio, ancora avvolta da incertezze la natura dell’intervento richiesto. Le Ferrovie in un documento dello scorso anno consideravano urgente la rimozione totale dell’amianto e così pure i sindaco si era espresso. L’avvocato Caravita invece afferma che la Calabria Maceri procederà alla parziale rimozione del materiale e all’incapsulamento della restante parte. Ugualmente strano resta il ruolo delle Ferrovie, che appaltano i lavori di bonifica e dunque dovranno affrontarne le spese, dopo aver alienato a favore della Regione (con una delibera del marzo dello scorso anno) il patrimonio immobiliare. Ma su questo l’avvocato Caravita è chiaro: «Per noi il solo interlocutore sono le Ferrovie».

m. g.

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

Ex Ferrovie, la bonifica è ancora ferma

da Corrieredellacalabria.it

Calabra Maceri ha vinto l’appalto. Ma si rifiuta di avviare i lavori perché le Ferrovie della Calabria devono ancora pagarle dei vecchi lavori. Così le promesse del sindaco di Cosenza vengono meno

COSENZA La bonifica dell’area delle ex Ferrovie non è cominciata, per come era stato previsto dalla road map disegnata e rivendicata dal sindaco Mario Occhiuto. Le ragioni di questa mancata partenza sono di origine economica, infatti Calabra Maceri, che ha vinto l’appalto per i lavori di rimozione dell’amianto dalle strutture dell’area, reclama il saldo di un cospicuo credito accumulato nei confronti delle Ferrovie della Calabria. Continue reading

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

Il 27 agosto sarà bonifica (?!)

Il Comitato per il Parco Sociale ha apprezzato quanto accaduto nella giornata di lunedì 23 luglio, in cui il Sindaco della città di Cosenza Mario Occhiuto, unitamente all’ing. Buoncristiano (tecnico redattore del piano dei lavori di bonifica dell’amianto), i tecnici di Calabra Maceri (ditta incaricata dell’esecuzione dei lavori), e alla presenza dei rappresentanti delle associazioni attualmente residenti, hanno effettuato un sopralluogo nell’area illustrando il piano e concordando tempi e modalità.

Ci preme sottolineare che la nostra battaglia per la salvaguardia di questo spazio, affiancata e supportata dalla grande vicinanza e solidarietà di numerosi cittadini, ha permesso di ottenere un significativo risultato. Nei mesi scorsi si parlava, infatti, di denunce e sgombero dell’intera area per la pur necessaria bonifica da effettuare. Oggi, proprio grazie alla mobilitazione popolare ed alla disponibilità del Sindaco Occhiuto, si è giunti alla definizione del piano di bonifica per step che consentirà alle associazioni e alle realtà presenti ed operanti all’interno delle ex officine FdC di continuare a svolgere il loro operato e nel contempo di realizzare la tanto attesa bonifica necessaria per la salvaguardia della salute pubblica. L’inizio dei lavori è quindi previsto per il 27 agosto e si concluderà a metà settembre. Il comitato rimarrà vigile e attento rispetto ai lavori e si dichiara, ancora una volta, disponibile a fornire tutto il supporto necessario ad una corretta e condivisa opera di bonifica.

Unico punto da chiarire, rispetto a questo piano di lavori rimane quello della ricopertura del capannone ‘rialzo’. Riteniamo che esso debba essere salvaguardato in quanto ancora utilizzato con diverse funzioni: deposito mobili, palestra popolare, dormitorio e sala prove musicale, anche se nel futuro c’è chi pensa ad una sua demolizione ma non possiamo ritenere corretto il suo smantellamento già da oggi.

L’intera vicenda, in definitiva, dimostra che la strada del dialogo che costruisce, in alternativa alle decisioni piovute dall’alto, è l’unica in grado di assicurare alla progettazione del futuro Parco Sociale caratteristiche vincenti di solidità e ricchezza di contenuti attraverso il valore aggiunto della condivisione e della partecipazione.

Tuttavia siamo ben consci del fatto che questo è solo un piccolo passo verso la reale salvaguardia del Parco e per un suo decisivo rafforzamento e radicamento. Sempre attenti alla difesa del territorio, consapevoli di godere della vicinanza dei cittadini, auspichiamo la realizzazione delle altre e necessarie tappe volte a riconoscere ufficialmente al Parco lo status, già conquistato sul campo, di spazio centrale, non solo in senso fisico ma anche umano e politico, rispetto alla costituzione di una socialità e solidarietà altre all’interno della città. Pertanto attendiamo ulteriori incontri con il Sindaco bruzio, per come sollecitato dal comitato tramite richiesta formale, al fine di sancire in modo chiaro l’avvio del percorso virtuoso della progettazione partecipata che, in quanto tale, dovrà essere aperta alle istanze delle associazioni e dei cittadini.

Solo dopo questo passaggio si potrà portare la variante di P.R.G., promessa da Occhiuto durante l’assemblea pubblica dello scorso giugno, in consiglio comunale. Con tale atto, infatti, verrà stabilito in modo chiaro e netto, che quest’area non è destinata ad ospitare altri palazzi e centri commerciali ma è area del sociale e della comunanza.

C.p.o.a Rialzo – G.A.S. Cosenza – Giardini di Eva – MEDiterranean MEDIA – Officine Babilonia – Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”

Posted in Uncategorized | Leave a comment