Ex Ferrovie, la bonifica è ancora ferma

da Corrieredellacalabria.it

Calabra Maceri ha vinto l’appalto. Ma si rifiuta di avviare i lavori perché le Ferrovie della Calabria devono ancora pagarle dei vecchi lavori. Così le promesse del sindaco di Cosenza vengono meno

COSENZA La bonifica dell’area delle ex Ferrovie non è cominciata, per come era stato previsto dalla road map disegnata e rivendicata dal sindaco Mario Occhiuto. Le ragioni di questa mancata partenza sono di origine economica, infatti Calabra Maceri, che ha vinto l’appalto per i lavori di rimozione dell’amianto dalle strutture dell’area, reclama il saldo di un cospicuo credito accumulato nei confronti delle Ferrovie della Calabria. Continue reading

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

Il 27 agosto sarà bonifica (?!)

Il Comitato per il Parco Sociale ha apprezzato quanto accaduto nella giornata di lunedì 23 luglio, in cui il Sindaco della città di Cosenza Mario Occhiuto, unitamente all’ing. Buoncristiano (tecnico redattore del piano dei lavori di bonifica dell’amianto), i tecnici di Calabra Maceri (ditta incaricata dell’esecuzione dei lavori), e alla presenza dei rappresentanti delle associazioni attualmente residenti, hanno effettuato un sopralluogo nell’area illustrando il piano e concordando tempi e modalità.

Ci preme sottolineare che la nostra battaglia per la salvaguardia di questo spazio, affiancata e supportata dalla grande vicinanza e solidarietà di numerosi cittadini, ha permesso di ottenere un significativo risultato. Nei mesi scorsi si parlava, infatti, di denunce e sgombero dell’intera area per la pur necessaria bonifica da effettuare. Oggi, proprio grazie alla mobilitazione popolare ed alla disponibilità del Sindaco Occhiuto, si è giunti alla definizione del piano di bonifica per step che consentirà alle associazioni e alle realtà presenti ed operanti all’interno delle ex officine FdC di continuare a svolgere il loro operato e nel contempo di realizzare la tanto attesa bonifica necessaria per la salvaguardia della salute pubblica. L’inizio dei lavori è quindi previsto per il 27 agosto e si concluderà a metà settembre. Il comitato rimarrà vigile e attento rispetto ai lavori e si dichiara, ancora una volta, disponibile a fornire tutto il supporto necessario ad una corretta e condivisa opera di bonifica.

Unico punto da chiarire, rispetto a questo piano di lavori rimane quello della ricopertura del capannone ‘rialzo’. Riteniamo che esso debba essere salvaguardato in quanto ancora utilizzato con diverse funzioni: deposito mobili, palestra popolare, dormitorio e sala prove musicale, anche se nel futuro c’è chi pensa ad una sua demolizione ma non possiamo ritenere corretto il suo smantellamento già da oggi.

L’intera vicenda, in definitiva, dimostra che la strada del dialogo che costruisce, in alternativa alle decisioni piovute dall’alto, è l’unica in grado di assicurare alla progettazione del futuro Parco Sociale caratteristiche vincenti di solidità e ricchezza di contenuti attraverso il valore aggiunto della condivisione e della partecipazione.

Tuttavia siamo ben consci del fatto che questo è solo un piccolo passo verso la reale salvaguardia del Parco e per un suo decisivo rafforzamento e radicamento. Sempre attenti alla difesa del territorio, consapevoli di godere della vicinanza dei cittadini, auspichiamo la realizzazione delle altre e necessarie tappe volte a riconoscere ufficialmente al Parco lo status, già conquistato sul campo, di spazio centrale, non solo in senso fisico ma anche umano e politico, rispetto alla costituzione di una socialità e solidarietà altre all’interno della città. Pertanto attendiamo ulteriori incontri con il Sindaco bruzio, per come sollecitato dal comitato tramite richiesta formale, al fine di sancire in modo chiaro l’avvio del percorso virtuoso della progettazione partecipata che, in quanto tale, dovrà essere aperta alle istanze delle associazioni e dei cittadini.

Solo dopo questo passaggio si potrà portare la variante di P.R.G., promessa da Occhiuto durante l’assemblea pubblica dello scorso giugno, in consiglio comunale. Con tale atto, infatti, verrà stabilito in modo chiaro e netto, che quest’area non è destinata ad ospitare altri palazzi e centri commerciali ma è area del sociale e della comunanza.

C.p.o.a Rialzo – G.A.S. Cosenza – Giardini di Eva – MEDiterranean MEDIA – Officine Babilonia – Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Le promesse (non mantenute) del sindaco di Cosenza

da http://www.corrieredellacalabria.it/

Il futuro delle associazioni che operano nell’ex area delle Ferrovie appare sempre più a rischio

COSENZA Il sindaco di Cosenza promette ma non mantiene. È passato un mese dall’affollata assemblea cittadina che si è svolta negli spazi occupati dell’area ex Ferrovie e durante la quale fu affrontato il futuro delle associazioni che lì operano dopo l’annuncio di sgombero per poter procedere alla rimozione dell’amianto. In quella occasione il sindaco, che partecipò all’incontro pubblico, si impegnò formalmente davanti ai cittadini per la salvaguardia di quelle esperienze di solidarietà. Continue reading

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

Attendiamo qui, iNmobili!

A distanza di 2 settimane dall’ultimo incontro col Sindaco non abbiamo ancora avuto notizie – se non dalla stampa – riguardo le sorti dell’Area ex-officine. Ci chiediamo quando si riunirà nuovamente la tavola di negoziazione con Ferrovie della Calabria, ASP e Sindaco.

Stavolta ci sarà anche la Regione, proprietaria dell’Area?

Dovevamo essere convocati in tempi rapidi per prendere visione del piano di bonifica dall’amianto – ma così non è stato. Nella pubblica assemblea del 21/6 il sindaco ha preso l’impegno di convocare entro un mese il consiglio comunale per proporre la variante del Piano Regolatore con il cambio di destinazione d’uso da zona edificabile a zona esclusivamente ad uso sociale. Ciò presupponeva l’avvio di un percorso di progettazione partecipata che non è ancora partito. E’ stato invece convocato un consiglio comunale per il 23/24 luglio che non ha all’ordine del giorno la variante del Piano Regolatore.

Il Sindaco ha intenzione di tradurre in atti concreti le dichiarazioni fatte nell’assemblea pubblica?

Comitato per il Parco Sociale area ex officine FdC

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Cosenza, i tecnici escludono la possibilità di eliminare l’amianto in presenza degli occupanti

da http://www.corrieredellacalabria.it/

Le vecchie officine delle Ferrovie saranno sgomberate per la bonifica

La promessa del sindaco Mario Occhiuto di provvedere alla rimozione dell’amianto dai capannoni dell’area ex Ferrovie facendo in modo che le varie associazioni restino in quel luogo occupato, pare proprio destinata a non essere mantenuta. Infatti quando comincerà l’intervento tutta la zona dovrà essere interamente sgomberata. Continue reading

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

Le Ex Officine sul Corriere della Calabria n.56 del 12/07/2012

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

Rassegna stampa del 4 luglio 2012

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

Comunicato a seguito 1° incontro al Comune

Si è tenuto nella giornata di oggi, presso il salone di rappresentanza del comune di Cosenza, il primo incontro della tavola di negoziazione sulla bonifica dell’amianto nell’area del Parco sociale. La bonifica si effettuerà in maniera scaglionata consentendo alle associazioni di proseguire attività importanti ed indispensabili per la realtà urbana cosentina.

L’incontro ha visto la compresenza di più soggetti: la delegazione del comitato per il Parco sociale, i rappresentanti delle F.d.C., dell’A.S.P. e la mediazione del sindaco arch. Mario Occhiuto.

Durante l’incontro è emerso che le Ferrovie della Calabria hanno già elaborato un piano per la bonifica dell’area che prevede lo smantellamento di alcuni tetti e l’incapsulamento di altri.

Le soluzioni tecniche per la bonifica per gradi saranno oggetto di discussione del prossimo incontro che avverrà anche alla presenza del consulente che ha redatto, per conto delle F.d.C., il piano di smaltimento.

Successivamente, ma in tempi rapidi, si studieranno le soluzioni per il ripristino dell’area e si definirà la progettazione degli spazi in maniera partecipata quindi con il pieno coinvolgimento del comitato per il Parco sociale. Tale processo si concluderà con la variazione del piano regolatore.

Inoltre, la tavola ha evidenziato la necessità di provvedere progressivamente alla bonifica dell’eternit anche nel resto della città.

Esprimiamo, infine, la nostra totale solidarietà e vicinanza ai lavoratori delle ferrovie che da mesi non ricevono lo stipendio a causa della crisi in cui versa F.d.C. a causa della crisi del settore trasporti e del piano di rientro di Orsomarso, non certo per i costi di bonifica dell’area.

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Ex officine, il sindaco Occhiuto rassicura: «Lo smaltimento dell’amianto avverrà per step»

da http://www.corrieredellacalabria.it/

Incontro tra il primo cittadino di Cosenza, i rappresentanti delle Ferrovie e delle associazioni ospitate in quell’area

COSENZA Si è svolto questa mattina il primo incontro tra il sindaco Mario Occhiuto, le associazioni che occupano da tempo l’area delle ex ferrovie e i rappresentati delle stesse Ferrovie per affrontare la questione della rimozione delle coperture d’amianto presenti sui capannoni. Le Ferrovie hanno affermato di non aver ancora proceduto con la gara d’appalto dei lavori poiché manca il via libera dell’Asl, mentre sarebbe stata individuata nella Calabria Maceri la ditta che dovrebbe successivamente occuparsi dello smaltimento del pericoloso materiale. Il sindaco Occhiuto, che nel corso della ancora recente assemblea cittadina aveva assicurato le associazioni circa la loro permanenza nell’area, ha chiesto alle Ferrovie di procedere nell’opera di smaltimento dell’amianto per step, garantendo così la presenza delle associazioni e delle loro opere di solidarietà. In pratica i lavori potrebbero procedere per porzioni di area, senza cantierizzare tutta la zona e dunque senza precludere le attività di accoglienza che lì sono in corso. Le Ferrovie si sono riservate di decidere, tenendo conto del parere del loro tecnico di fiducia, Nicola Buoncristiano. Le associazioni dal canto loro hanno espresso una cauta soddisfazione per come si sta evolvendo la questione sgombero, pur riservandosi di produrre una più compiuta valutazione con un documento ufficiale.

Michele Giacomantonio

Posted in rassegna stampa, Uncategorized | Leave a comment

Convocato martedì 3 luglio il tavolo per la bonifica

Le associazioni e le realtà dell’area ex officine FdC di Cosenza sono state convocate dal sindaco della città bruzia, Mario Occhiuto, per la mattina del 3 luglio prossimo presso il salone di rappresentanza del Comune di Cosenza.

Nella nota inviata dal palazzo comunale alle realtà dell’area si legge che l’incontro, al quale sono invitati anche le Ferrovie della Calabria srl, L’ASP e il prefetto di Cosenza, è finalizzato a discutere urgentemente della delibera di sgombero degli scorsi giorni “onde conciliare l’esigenza di tutela della salute pubblica con la possibilità di garantire alle associazioni la continuazione delle meritorie attività sociali che nell’area de qua pongono in essere”.

Le associazioni prenderanno parte alla riunione certe di un prosieguo positivo della vicenda.

Posted in Uncategorized | Leave a comment